RainLoop eMail center

Scopri di più >
email center

Abbiamo già visto come Nextcloud possa essere centro di riferimento per i documenti, le applicazioni e le comunicazioni aziendali. Su quest’ultimo punto sono stati fatti passi da gigante con l’introduzione di Talk e la possibilità di gestire videochiamate e messaggistica anche in mobilità. Per la gestione della posta elettronica viene invece proposta l’applicazione Mail che permette di configurare un account (per esempio quello aziendale) ed averlo sempre a disposizione mediante il pulsante di accesso rapido che si trova nella top bar del desktop di Nextcloud. Sappiamo però che è consuetudine avere più di un indirizzo di posta, lavoro e casa per esempio, solitamente con gestori diversi. Oppure, se vogliamo rimanere in abito lavorativo, possiamo avere una casella di posta personale, una per le comunicazioni generali ed una presso un cliente importante. Nel caso dovessimo gestire tutte le caselle su un pc desktop, con un po’ di pazienza e con un buon client di posta, ad esempio Firefox, è possibile impostare i diversi account in modo da avere un unico punto di accesso. Firefox presenta una soluzione cross platform, completa ed estendibile mediante un’ampia varietà di plugin tra cui lightning per la gestione di calendari condivisi. Sappiamo però che le soluzioni desktop per quanto possano essere comode, veloci e ricche di funzionalità stanno cedendo il passo alle applicazioni web, sempre più performanti e soprattutto disponibili ovunque e su qualsiasi dispositivo.

Rainloop

Nextcloud permette di installare facilmente Rainloop, un client di posta web based potente e completo. Rainloop può essere utilizzato in alternativa a Mail, il client di posta ufficiale, perfettamente integrato ma ancora acerbo nel caso di account multipli. Rainloop permette di gestire la singola casella di posta utilizzando le credenziali di accesso di Nextcloud oppure più caselle di posta mediante l’introduzione di username (indirizzo di posta) e password. In fase di configurazione del pacchetto l’amministratore stabilisce i domini sui quali gli utenti potranno configurare le proprie caselle di posta in modo da definire i parametri imap (o pop3) e smtp del server. A questo punto l’utente potrà configurare le proprie caselle di posta semplicemente inserendo l’indirizzo di posta e la password. Se l’amministratore abilita il server aziendale e Gmail come possibili provider, allora ciascun utente potrà configurare la propria casella di posta aziendale ed eventualmente uno o più indirizzi gmail. Il vantaggio è quello di avere un unico punto di accesso per tutte le caselle di posta. Inoltre Rainloop mette a disposizione una versione ottimizzata per il mobile che facilita la consultazione e la scrittura delle email da dispositivi mobili.

Email Pool

Nel caso le caselle di posta fossero molte (> 4) inserire tutte le volte le credenziali può essere un onere. Rainloop permette di creare un indirizzo di posta principale al quale è possibile aggiungere altri indirizzi di posta. Per ogni indirizzo secondario verranno chieste e memorizzate le credenziali in modo da averle disponibili durante i successivi accessi. A questo punto accedendo all’account principale è possibile consultare anche tutte le caselle secondarie mantenendo comunque separati gli ambienti.

Email privata

Nextcloud rainloop email privata

Abbiamo già paragonato in un precedente articolo Nextcluod con la soluzione presentata da Google ed emerge che la differenza saliente è la riservatezza dei dati. Nel caso di Gsuite i dati risiedono presso i server di Google, mentre nel caso di Nextcloud i dati risiedono presso un server proprietario. Questa caratteristica può essere declinata anche nel caso delle email. Infatti la posta può essere gestita da un server interno all’azienda ed utilizzando Nextcloud come frontend non c’è necessità di esporre il servizio imap all’esterno. Meno porte aperte significa meno punti deboli da controllare e quindi meno possibilità di perdita di dati. na volta configurato Nextcloud con protocollo https, tutti i servizi collegati saranno automaticamente protetti.

11 Luglio 2018
Scopri di più >

Questo sito utilizza cookies tecnici al fine di migliorare la tua esperienza di navigazione   HO CAPITO

Maggiori informazioni sono disponibili   QUI